Come Disinfettare le Ferite in modo Naturale

Quando capita di ferirci, o magari abbiamo la necessità di togliere una spina infilata nella pelle, la prima cosa da fare è quella di disinfettare accuratamente la parte interessata, per evitare l’insorgere di possibili infezioni della cute.

Curare in maniera adeguata significa anche permettere alla ferita di guarire in un tempo più breve, limitando al minimo quel fastidioso dolore che ci portiamo dietro per giorni e giorni.

Ovviamente in questo articolo parleremo di come disinfettare in maniera naturale le piccole ferite “casalinghe”, ovvero quelle di piccola entità. Per ferite più profonde o complesse, il consiglio è certamente quello di rivolgersi al proprio medico o di recarsi al più vicino pronto soccorso.

Spesso per disinfettare una ferita si ricorre a prodotti chimici che solitamente si acquistano in farmacia, nelle parafarmacie oppure online ma vi sono anche dei rimedi naturali che ti permetteranno di disinfettare in maniera efficace utilizzando degli alimenti che quasi sicuramente troverai in casa: miele, aglio o melanzana.

 

Il Miele

Recenti scoperte hanno affermato che l’utilizzo del miele per disinfettare una ferita è il rimedio più rapido ed efficace e trova le sue origini nell’antichità.

Una delle migliori qualità di miele per disinfettare ferite della pelle è quello di Manuka ma può andar bene qualsiasi varietà disponibile in casa.

Ma perché proprio il miele?

Perché il miele favorisce la rigenerazione dei tessuti, ha un’azione antibatterica ed aiuta a prevenire quindi possibili infezioni, ed ha inoltre proprietà lenitive.

Per disinfettare sarà necessario spalmare il miele con movimenti circolatori, massaggiando la zona interessata. Dopodiché dovrai bendare la ferita ed eliminare il miele in eccesso. Dopo un iniziale bruciore si avvertirà subito una sensazione di sollievo.

 

L’Aglio

L’aglio è maggiormente consigliato per disinfettare possibili feriti infette.

Per utilizzarlo sarà necessario togliere la pelle esterna e mettere gli spicchi in una pentola dove andremo ad aggiungere dell’acqua. Facciamo bollire per circa 10 minuti e dopo aver aspettato che si raffreddi procediamo immergendo all’interno della soluzione ottenuta un batuffolo di cotone che utilizzeremo per bagnare ripetutamente la ferita. Possiamo ripetere questa operazione per due o tre giorni ed almeno tre volte al giorno.

 

Melanzana

Anche la melanzana può essere molto utile al fine di disinfettare efficacemente la nostra ferita. Per essere utilizzata come disinfettante però, sarà necessario tagliarla a fettina e metterla in forno fino a quando non si otterrà della cenere. Quest’ultima andrà poi mescolata con del sale marina ed applicata sulla parte interessata, massaggiando con la mano.

 

Acqua e Sale

Qualora non abbiate in casa nessuno degli alimenti sopraelencati potrete sempre far ricorso al vecchio “metodo della nonna”, che prevede di far bollire in un pentolino un bicchiere d’acqua e due cucchiaini di sale grosso.

La soluzione ottenuta dovrà poi essere lasciata raffreddare e potrà poi essere utilizzata per pulire e disinfettare la ferita, imbevendoci all’interno un batuffolo di cotone o una garza sterilizzata che andrà poi passata sulla ferita. In caso di feriti più gravi è anche possibile lasciare l’impacco poggiato sopra per qualche minuto in modo tale da avere subito un effetto antinfiammatorio e lenitivo.

Leave a Reply